Borgo Schirò

esplorazione maggio 2022


Luogo: Sicilia – Tipologia: Borgo rurale – Anno di costruzione: 1939 – Anno di abbandono: Anni '70 – Stato attuale: Degrado, pericolo+++

Arriviamo in questo piccolo borgo accompagnati dal vento e dalla affascinante luce che spesso segue la tempesta, veniamo accolti da un silenzio impenetrabile che sembra averne offuscato anche la memoria.

Costruito nel 1939 per volere del regime fascista con lo scopo di favorire l'utilizzo del latifondo e dare dimora ai contadini arrestando l'emigrazione verso le città e l'abbandono dei campi. Nella sua semplicità era autosufficiente e, nel suo periodo migliore, ospitò un centinaio di anime.
Il suo nome è un omaggio a Giacomo Schirò bersagliere di origini albanesi ucciso a soli 19 anni il 23 Luglio 1920 con 53 coltellate durante una festa a Piana degli Albanesi e per questo insignito della medaglia d'oro al valor militare alla memoria.

I pochi ettari assegnati alle famiglie che rendevano dura la sopravvivenza ed il forte richiamo delle città causarono un lento ma inarrestabile spopolamento e portarono negli anni '70 al suo completo abbandono.

Ci muoviamo nella sua piazza e in quel che resta degli edifici che la circondano cercando di immaginare come qua trascorressero le esistenze di coloro che popolavano il silenzio, oggi sovrano assoluto.

Riprendiamo il cammino, la tempesta sta riacquistando vigore, ad accompagnarci è ora la memoria, da sempre un ottima compagna di viaggio.



Indice Esplorazioni Urbex